lunedì 2 novembre 2015

Etna Bianco “Salisire”: un prodigioso Carricante plasmato dalla Cantina Vivera

Un “grande” Vino bianco prodotto con l’uva Carricante: questo è il protagonista della puntata odierna con il quale faremo godere i nostri Enoici sensi, prodotto dalla Cantina Vivera in simbiosi col suggestivo territorio “vulcanico” siciliano.

L’azienda vitivinicola si trova nella zona nord-orientale dell’Etna, a un’altitudine di circa 600 metri sul livello del mare, nella contrada Martinella. Questo territorio è particolarmente ventoso e il clima è quello tipico della montagna, caratterizzato da forti escursioni termiche fra il giorno e la notte. Il suolo è ovviamente di origine vulcanica, peculiarità che influenza fortemente il profilo organolettico dei relativi Vini.

Il nome “Salisire“ è dedicato al padre Antonino (detto il Sire) e al suo percorso in salita fatto per piantare e curare le vigne.

Senza ulteriori indugi, “coccoliamoci” con la degustazione odierna:

Vino:    Etna Bianco Doc “Salisire” 2011
Produttore:   Vivera
Vitigni:   100% Carricante
Titolo alcolometrico: 13,5%
Affinamento:   10 mesi di permanenza sui lieviti di fermentazione
Prezzo in Enoteca:  15,50 euro
Segni particolari:  Agricoltura Biologica
 
Color giallo paglierino intenso con evidenti riflessi dorati, ottima la consistenza.

Entusiasmanti i profumi che si presentano decisamente intensi e intriganti, a dominare è la matrice minerale che regge tutto il comparto aromatico. Possiamo percepire sentori di roccia bagnata, melone, pesca, ananas, agrumi, a cui si aggiungono note salmastre e leggeri cenni sulfurei. Una stuzzicante simbiosi di sensazioni fruttate e minerali.

A livello gustativo questo Carricante si esprime con un ingresso sontuoso, intenso, caldo, di gran corpo, sorso pieno e “polposo”, ricca l’estrazione di frutto. Molto piacevole la morbidezza complessiva che dona rotondità. Eccellente l’equilibrio grazie alla freschezza acida e, soprattutto, alla ricca sapidità che nel finale si manifesta con una lunga scia minerale. Ottima la persistenza gusto-olfattiva, con un piacevole retrogusto agrumato e sapido.

Un Vino bianco “carismatico”, fine, elegante, quasi da meditazione vista la sua ricchezza organolettica, che però può ampiamente essere sfruttata a tavola con abbinamenti ambiziosi e importanti. Non abbiate paura nell’osare, questo Carricante ha “grinta” da vendere.

E' un esempio emblematico dell’elevato potenziale Enoico del territorio nei pressi dell’Etna, che la Cantina Vivera riesce a ottimizzare col prezioso valore aggiunto dell’agricoltura biologica.

Un "grande" Vino bianco siciliano.
 
Voto: 91/100
 
Rapporto qualità/prezzo:
 
 
 
 

2 commenti:

  1. Un siciliano amante del vino16 novembre 2015 20:38

    Conoscono molto bene i vini della mia amata Sicilia e posso dire che questo carricante della cantina Vivera è uno fra i migliori bianchi della mia regione. Qualcuno definisce la zona dell'Etna una piccola Borgogna italiana. Forse come paragone è un pò eccessivo, ma di sicuro si fanno grandi vini in questo angolo di Sicilia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo contributo da Enoico conoscitore del territorio siciliano.
      Ci sarà ancora spazio su questo blog per i Vini dell'Etna, un comparto vitivinicolo che merita di essere comunicato e raccontato al mondo degli appassionati.

      Elimina